La stagione del cachi

Il cachi, con il suo dolcissimo sapore e la polpa morbida e cremosa, è senza dubbio uno dei più amati tra i frutti autunnali. Le sue origini risalgono a più di 2000 anni fa nella Cina centro-meridionale, mentre in Italia viene coltivato per la prima volta nei primi anni del 900, inizialmente nelle regioni meridionali e poi in tutta la penisola.

OItre a essere delizioso, il cachi è anche particolarmente nutriente: presenta infatti un alto contenuto di acqua e di zuccheri. É un frutto molto energetico (un cachi medio di 250 grammi apporta circa 200 kcal), per questo è particolarmente utile per contrastare stanchezza fisica e mentale.

Ricchissimo di vitamine, in particolare A e C, rinforza le difese immunitarie, contrasta l’invecchiamento cellulare e aiuta ad alleviare i dolori mestruali.

Infine, l’alta percentuale di fibra insolubile ha un effetto benefico sul transito intestinale: il cachi è infatti un ottimo lassativo naturale, particolarmente indicato in caso di stipsi.

Provalo da solo, con yogurt e cacao per una merenda golosa oppure in estratto, insieme a limone e zenzero, per affrontare il freddo con una marcia in più!

in Salute by

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *